Il lavello della cucina
perchè sceglierlo in granito

Quando si definiscono tutti i dettagli della cucina spesso il lavello viene tralasciato e deciso all’ultimo.

Il lavello però è una delle porzioni di piano su cui lavoriamo per la maggior parte delle operazioni che svolgiamo in cucina. Lavare frutta e verdure, pulire i residui delle pentole o contenerle in attesa che si accumulino a sufficienza. Insomma, non ci si può permettere di trascurarlo!

Le proposte in commercio sono moltissime e si differenziano per materiali, posizioni rispetto al piano (lavello da appoggio o sotto-top) e caratteristiche quali vasca unica, doppia, con o senza gocciolatoio.

 

 

Le considerazioni da fare per affrontare questa scelta sono relativamente semplici: quanto voglio che duri il mio lavello?

 

In questo caso la ‘durata’ viene considerata in base a quanto la sua bellezza persiste nel tempo. Il colore che appare sbiadito o in alcune zone tolto, i graffi che segnano il fondo ecc, una serie di fattori che in un lavello in granito non sussistono.

Infatti esso non è laccato, zincato o trattato con annerenti, è un materiale compatto che viene solamente lucidato o levigato a mano e per questo motivo può essere ripristinato.

 

Esistono due tipologie di lavello in granito: a massello o assemblato.

 

 

A massello: da un unico blocco di pietra naturale viene ricavato il lavello, con caratteristiche personalizzate.

Il massello, appunto, tagliato a misura viene scavato, attraverso una molla diamantata in base a  tutti i dettagli scelti (vasca unico, vasca doppia, gocciolatoio o no, tipo di piletta, rubinetteria, pendenza sul fondo ecc.. ) e viene lucidato o levigato a mano.

    

Assemblato: da una lastra, solitamente 3 cm, vengono ricavati i cinque elementi (le quattro pareti e il fondo) con i vari incastri che, dopo aver eseguito la pendenza sulla base e il foro per la piletta, verranno appunto assemblato tra loro.

   
   

Vuoi saperne di più: https://www.ferrarigraniti.com/it/lavelli-in-granito-2

 

 

FAQ FREQUENTI:

 

Il lavello in granito è pesante?

Si, non tutte le cucine posso reggere il peso di un lavello a massello, ma in commercio esistono staffe che, ancorate al muro, permettono di reggerlo senza difficoltà, come se fosse un pensile.

Inoltre vi sono due metodi per realizzare un lavello in granito: a massello o assemblato. Quest’ultimo non ha nulla da invidiare al primo a livello tecnico, anzi: abbatte peso e costi di produzione.

 

Il lavello e il piano della cucina posso essere realizzati con il medesimo granito. Lo stesso colore e le stesse caratteristiche e qualità tecniche.

Solitamente i piani più commerciali realizzati in quarzo e laminato non prevedono l’accostamento di un lavello dello stesso materiale, soprattutto per ragioni pratiche/tecniche (non sono materiali adatti).

Questo porta, nella maggior parte dei casi, a dover scegliere di appoggiarsi a materiali diversi che non considerano il vicino accostamento che è evidente tra lavello e piano, in ogni cucina.

Con il granito invece è possibile realizzare il top e il lavello con lo stesso prodotto in modo che tutto si accompagni uniformemente.

 

 

Il lavello in granito è semplice da pulire e resistente?

La pulizia di un lavello in granito è molto semplice e può essere eseguita con i più comuni detergenti presenti nel mercato.

Il è un materiale talmente forte e compatto che non teme macchie di succo del limone, il vino, l’aceto e tante altre sostanze.

Inoltre, a differenza di altri materiali, il granito non teme graffi o prodotti abrasivi: le stoviglie possono essere riposte nella/e vasche senza alcun pensiero di rovinarlo.

 

 

Il lavello in granito è costoso?

Si, il lavello in granito a massello ha un costo non indifferente, dipendente per lo più dal granito scelto, dalle dimensioni che si vogliono ottenere e da tutte le minuziose lavorazioni, manuali e non, che sono necessarie per arrivare al risultato finale.

D' altronde però, questo lavello è indubbiamente eterno, un monoblocco di pietra sagomata indistruttibile; basti pensare a tutte le lavelle anni 50'/60' che vengono ripristinate oggi per la realizzazione di moderni bagni.

Allo stesso tempo l'affermazione 'il granito è più caro', non è completamente corretta: il lavello in granito o quarzite assemblato, infatti, abbatte i costi poichè la quantità di materiale è inferiore, non necessita di scavi e lavorazioni molto lunghe, se non della pendenza sul fondo per lo scolo dell'acqua e l'incollaggio.

Insomma, un risultato maestoso, ad un prezzo competitivo nella sua categoria.

 

A differenza di molte proposte standard di mercato, il lavello in granito è un prodotto artigianale e quindi può essere realizzato a misura delle esigenze personali.

 

Il granito è un ottimo prodotto per l’impiego quotidiano in cucina che sia per un lavello o per il top stesso,

‘Fatti ispirare’ dalla nostra realtà virtuale, dove potrai provare in cucina moltissimi graniti e trovare quello più adatto a te.