Bonus facciate 2020

 

Novità 2020: per i soggetti IRPEF vi sarà la possibilità di richiedere una detrazione del 90% sui lavori di manutenzione ordinaria delle facciate; gli importi spesi dovranno essere documentati e sostenuti nel 2020 senza un limite massimo di spesa.

Tra le novità fiscali inserite nelle Legge 27 dicembre 2019, n. 160 (c.d. Legge di Bilancio per il 2020) vi è il Bonus Facciate, che assieme al Bonus ristrutturazione, l'Ecobonus e il Sismabonus, l'agevolazione per giardini e terrazzi e il Bonus Mobili faranno parte dei bonus cumulabili per il completamento della casa.

 

Chi è soggetto al Bonus Facciata?

 

  • il proprietario, l'usufruttuario e il comandatario
  • il famigliare convivente e i conviventi di fatto (a determinate condizioni)
  • gli inquilini (in caso di locazione)

 

I sopraccitati soggetti IRPEF che intendono svolgere i lavori di ristrutturazione in un centro storico, in luoghi di valore artistico o di particolare pregio ambientale, nell'anno 2020 e successivi con pagamenti dovranno tracciabili.

Sul sito del comune in cui vi è l'interesse ad applicare il tipo di modifica inerente al Bonus è possibile trovare le zone comprese per la richiesta di tale agevolazione.

La classificazione del territorio comunale è delimitata da colori e nomi di tipo alfanumerioco. Le zone interessate sono quelle di tipo A e B, escluse quindi la C.

 

Come pagare?

 

Come già detto i pagamento dovranno essere racciabile tramite bonifico bancario o postale, specificando:

  • causale del versamento, indicando gli estremi della normativa agevolativa;
  • codice fiscale del benificiario della detrazione;
  • partita IVA o codice fiscale del destinatario.

 

Inoltre è bene sapere che non sono previsti limiti di reddito o di spesa e si inizieranno a percepire i primi rimborsi dai 5 ai 10 anni successivi.

Cosa comprende il Bonus facciate?

 

Il Bonus Facciate comprende:

  • gli interventi sulle facciate;
  • ristrutturazione di balconi ed ornamenti;
  • lavori su marmi, graniti e decori delle facciate;
  • tinteggiatura esterna;
  • rifacimento, in parte, dell'intonaco;
  • pulitura esterna.

Il Bonus Facciate non comprende:

 

Il Bonus Facciate comprende:

  • sistemazione di grondaie e pozzetti;
  • lavori di mautenzione o/e rifacimento degli infissi;
  • sistemazione d'impianti elettrici e termici.

Ricorda che il rivestimento di un edificio, privato o pubblico che esso sia, è una protezione non solo dalle intemperie esterne, ma protegge anche l'interno.

Non solo aggiungerai un valore estetico, di gran lunga più ricercato di un semplice colore, ma potrai in oltre difendere il muro da muffe, scrostature che in pochi anni rendono un edificio apparentemente vecchio e malandato.

 

Visita la nostra Virtual View - Rivestimenti esterni e prova tutti i colori che ti piacerebbero sulla tua facciata!